Iscriviti al canale Youtube

Pagine web a scopo divulgativo dove vengono evidenziate alcune caratteristiche comuni e simili della morte che tanta paura suscita soprattutto in occidente. Abbiamo dati a sufficienza per disegnare mappe dell'aldilà molto veritiere e tonnellate di letteratura spiritica nascosta e occultata di proposito dalle varie chiese e religioni di tutto il mondo poiché una persona impaurita la si controlla meglio di una persona cosciente e consapevole di sé. La morte di per se non è altro che un passaggio da un mondo ad un altro, molto simile per certi aspetti al nostro mondo dove sono presenti abitazioni, edifici madreperlacei, campagne, giardini, piazze, fontane, bimbi che giocano e persone (entità) che passeggiano chiacchierando del più e del meno proprio come succede qui. Una caratteristica fondamentale dell'aldilà è che ci si arriva tutti in "perispirito" (un secondo corpo che possediamo (ne abbiamo più di due), solido e concreto come quello fisico, simile nella forma ma più funzionale e migliore su tutti i punti di vista) e succede una cosa molto sorprendente; i bimbi crescono e i vecchi regrediscono fino a stabilizzarsi tutti ad una età di circa 25/30 anni apparenti. Insomma, nell'aldilà i vecchi ritornano giovani, i bimbi crescono fino a 30 anni, gli storpi camminano, gli arti amputati ricrescono (così anche i capelli) i ciechi vedono e i sordi odono. 


HOME   RITORNO DALL'ALDILA'   ARTICOLI   FOTO   TIMESTREAM   SUICIDIO   ALLAN KARDEC   VOCI DI M.BACCI   TABELLA   I MORTI DICONO   LIVELLI    DIO E MAMMONA

SPIRITO DI CONFUCIO
Perle di saggezza di questo filosofo cinese vissuto 2.500 anni fa
dove ammonisce e chiarisce alcuni aspetti dell'esistenza umana e dell'aldilà. Dalla sua vera voce una incredibile testimonianza sui mondi dell'aldilà, sui grandi esseri evoluti che stanno molto al di sopra delle città spirituali e un accenno indiretto agli "helper" coloro che aiutano spiriti malconci sofferenti.
CON AUDIO ORIGINALE

SPIRITO DI ALICE GREEN
"E' stato come essere sulla Terra, con le case qua e là, ma senza rumore e traffico. Gli edifici erano incantevoli"
Alice Green in spirito, ci racconta come è andata dall'altra parte, cosa successe quando morì e il suo stupore nel constatare che "nessuno mi vedeva". Il rimprovero al marito (deceduto molti anni prima) perché non era andato al suo funerale, lo stare nella stanza tra i parenti, ma invisibile ai presenti.

SPIRITO DI MR. OHLSON
"Non ho nessun rimpianto, sono molto felice e non tornerei sulla Terra nemmeno se mi offrissero tutto l'oro della Cina"
Mr. Ohlson ci racconta la sua esperienza nell'aldilà e di come sia felice in quel mondo tanto simile alla Terra ma completamente diverso per colori, amore, vita, felicità, etc. Infatti dice che la morte
"...è l'esperienza più bella che può capitare ad un essere umano" Una testimonianza da leggere.

SPIRITO DI SAM WOODS
"Sono morto nel mio letto di vecchiaia. Nel giro di pochi giorni ho tirato le cuoia. E' come andare a dormire. Tutti i tuoi vecchi amici li ritrovi intorno a te"
.
Altra importante testimonianza diretta dal mondo dell'aldilà tramite lo spirito si Sam Woods dove rassicura tutti che non bisogna avere paura della "morte" poichè essa è la nascita in un mondo più felice e meraviglioso di questa nostra Terra poiché lì non esiste denaro.

SPIRITO SIR OLIVER LODGE
"Per noi è come una nebbia. Vi è una terribile atmosfera intorno al vostro mondo....! Tutto il tempo della vostra esistenza la vivete come sull'orlo di un precipizio..." Lo spirito di Sir Oliver Lodge ci richiama al contesto malvagio in cui versa la Terra cone le sue guerre, omicidi, cattiverie, invidie, gelosie, egoismi. Lui dice che per loro è una grande difficoltà avvicinarsi a noi poichè il mondo è avvolto in nebbie malefiche.

SPIRITO REGINA VICTORIA
"Lavorate per fare la volontà di Dio, mentre siete ancora sulla Terra. Arriverà la fine, anche se può sembrare lontana, ma io sono sicura che arriverà. "
Stupenda testimonianza della regina VITTORIA (fu Regina del Regno Unito dal 20 giugno 1837). Dalla sua vera voce ammonimenti e rettifiche sul suo operato quando era sulla Terra.
CON AUDIO ORIGINALE

GIAMPAOLO ORIGLIA - FISICO: "MIO FIGLIO E' VIVO NELL'ALDILA"

Giampaolo Origlia - Fisico: "Mio figlio è vivo nell'Aldilà" - Prove schiaccianti.

Il dott. Giampaolo Origlia è un fisico. Ha studiato e insegnato fisica. Un giorno riceve una telefonata dai carabinieri che gli chiedono se è il papà di Luca. Lui presagisce già qualcosa di sinistro; il figlio Luca è morto in un incidente d'auto. Il mondo crolla addosso a lui e a sua moglie. Sopravvivere ai propri figli è qualcosa di innaturale, doloroso, inconcepibile. Inizia successivamente a porsi delle domande , lui un fisico, abituato a trattare argomenti razionali, numeri ed equazioni complesse, formule scientifiche ed esperimenti ripetibili e verificabili... incomincia a pensare all'imponderabile, al non-misurabile, l'ipotetico e astratto tema del dopo-vita, dell'aldilà.

VLADIMIR EFREMOV - LO SCIENZIATO RITORNATO DALL'ALDILA

Vladimir Efremov - Lo scienziato ritornato dall'Aldilà

Le rivelazioni sensazionali del fisico Vladimir Efremov tornato per un miracolo dall'aldilà. Nei suoi trattati scientifici Efremov ha descritto l'aldilà con termini matematici e fisici con formule complesse: – Vladimir, con che cosa si può paragonare il mondo in cui Lei è andato dopo la morte? "Ogni paragone sarà falso. I processi lì non sono lineari come da noi qua, non sono estesi nel tempo, fluiscono contemporaneamente in tutte le direzioni. I soggetti nell'aldilà sono presentati come concentrati di informazione il cui contenuto determina il posto dove essi si trovano e le qualità della loro esistenza."

REVERENDO DE ROBERT: "NELL'ALDILA' HO VISTO VECCHI RITORNARE GIOVANI DI 30 ANNI"

A.De Robert: "Nell'aldilà i vecchi avevano 30 anni ed erano giovani"

Abbeè de Robert, sacerdote francese figlio spirituale di Padre Pio, durante la guerra d’Algeria alla quale ha partecipato, è stato catturato e poi FUCILATO! Da quel momento Abbeè ha vissuto la particolarissima esperienza della DECORPORAZIONE, ovvero è uscito con la sua anima dal proprio corpo trivellato dalle pallottole, e ha risalito un lungo tunnel fino a giungere in Paradiso. Quello che ha visto lo segnerà profondamente per tutta la sua vita. "Ho visto molte persone che conoscevo e che erano morte vecchie, ma lì avevano un'età all'incirca di trenta anni."...."Pensavo una persona o un luogo e subito mi trovavo lì". Padre Pio, che gli aveva predetto tutto, non lo ha mai lasciato solo!

TANG JIANGSHAN: UN CASO DI REINCARNAZIONE ECCEZIONALE

Tang Jiangshan - Un caso di reincarnazione eccezionale

Questa storia incredibile è accaduta in Cina, nei pressi di Gancheng città di Dongfang City, provincia di Hainan. Questa è la storia di Chen Mingdao morto assassinato per mano di sicari di una fazione rivale di un villaggio Huangyu Village, Xinying Comune di DanzhouCity negli anni 60. A quei tempi Chen militava come rivoluzionario ed era il Segretario della Lega della Gioventù e Leader delle Milizie. Caduto in una imboscata insieme ad altri otto compagni mentre andavano a prendere il gasolio necessario per far funzionare i mulini e le macchine del villaggio, morì.

FOTO DELL'ALDILA' PERVENUTE TRAMITE LA STAZIONE ITC DI LUSSEMBURGO

FOTO DALL'ALDILA' pervenute tramite ITC di Lussemburgo

Tra i volti più interessanti quello del famoso medico, alchimista e astrologo svizzero PARACELSO (Philippus Aureolus Theophrastus Bombastus von Hohenheim). Alle sue spalle si possono notare abitazioni e montagne dell'aldilà (molto simili a quelle terrestri). Infatti le Entità spesso e sovente dicono che l'aldilà non differisce molto dalla Terra, a parte che è senza le brutture terrestri, l'estate è perenne e non si invecchia mai (25/30 anni l'età cui si rimane - se vi si giunge vecchi si regredisce, se vi si giunge adolescenti si cresce fino a quell'età). Il perispirito (corpo dell'aldilà delle persone) può spostarsi con il pensiero (ma qui parliamo dalla terza sfera in su. Le sfere in basso sono brutte e ci vanno malvagi,assassini e depravati attirati dalle loro stesse basse frequenze).

PSYCHOMANTEUM - UN SISTEMA PER COMUNICARE E VEDERE I PROPRI DEFUNTI

PSYCHOMANTEUM - (comunicare con i propri defunti)

Psychomanteum, Psicomanteion o Psicomanteo. Già nell'antichità grande attenzione veniva data agli oracoli dei quali il più famoso nell'antica Grecia, si trovava nel tempio di Delfi, dedicato ad Apollo, sul cui frontone era scritto "conosci te stesso". In quei luoghi, come in mille altri luoghi sacri, sacerdoti e indovini, pitonesse e sibille divinavano il futuro, interrogando il mondo invisibile. Esisteva all'interno dei templi, sia in Grecia sia più tardi anche nell'antica Roma, una camera apposita, una stanzetta, chiamata appunto PSYCHOMANTEUM, dove i richiedenti potevano incontrare i loro cari defunti. Ne hanno parlato Raymond Moody, l’autore de "LA VITA OLTRE LA VITA" e il simbologo Lorenzo Ostuni (deceduto nel 2013) che ha ricostruito la camera segreta in occasione di una puntata di Misteri, una trasmissione RAI di anni fa di cui lui era l'autore.

MARIA SIMMA (VEGGENTE) - COSA DICONO LE ANIME DEL PURGATORIO

Maria Simma Veggente - Cosa dicono le anime del purgatorio.

Maria Simma (1915 - 2004) è stata una mistica austriaca, conosciuta per le sue presunte doti di veggente in contatto con le anime del purgatorio. Formatasi spiritualmente durante i soggiorni in convento, si consacrò alla madonna, impegnandosi a intercedere per le anime del purgatorio mediante la preghiera, i sacrifici e l'apostolato. Aiutava anche i bambini a prepararsi alla Prima Comunione, dimostrandosi all'altezza del compito. All'età di venticinque anni, nel 1940, avrebbe cominciato a entrare in contatto con le anime del purgatorio; all'inizio pochi casi all'anno, ma dal1954 contatti pressoché continui, sia di giorno che di notte. La sua esperienza, descritta successivamente in diversi libri, la rese nota in Austria e all'estero; innumerevoli furono le conferenze da lei tenute, per sensibilizzare la gente sulle richieste di preghiera delle anime del purgatorio.
Morì a ottantanove anni il 16 marzo del 2004. (Fonte: Wikipedia)

Dr. GEORGE RODONAIA: "L'ALDILA' E' MERAVIGLIOSO. NON ABBIATENE PAURA"

Dr. G. RODONAIA - "L'Aldilà è meraviglioso, non abbiatene paura"

"La prima cosa che ricordo della mia N.D.E. è che mi ritrovai in un regno di oscurità totale. Non avevo dolore fisico, ero ancora in qualche modo consapevole di essere Gorge e tutto intorno a me c'era oscurità, oscurità assoluta e completa- l'oscurità più grande mai provata, più scuro di qualunque scuro, più nero di ogni nero. Questo era ciò che mi circondava e incombeva su di su me. Ero inorridito. Non ero preparato a tutto questo. Rimasi disgustato nello scoprire che ancora esistevo, ma non sapevo dove fossi finito. Un pensiero solo attanagliava la mia mente: Come é possibile dato che non esisto più? Questo è ciò che mi turbava. Lentamente ho fatto forza su me stesso e ho cominciato a pensare a quello che era accaduto ed a ciò che succedeva. Ma non mi giungeva niente di confortante o rilassante . Perché sono in questa oscurità? Cosa posso fare? Allora ricordai la famosa citazione di Descartes' : "penso, dunque sono." 

NATAN, 15 ANNI: "VI RACCONTO COSA HO VISTO NELL'ALDILA"

Natan, 15 anni - "Vi racconto cosa ho visto nell'Aldilà"

Natan, 15 anni - "Vi racconto cosa ho visto nell'Aldilà" - Natan è morto e poi si è ripreso. Ma mentre era morto è stato nell'altra dimensione, ha visto esseri ed entità di vario tipo, ha comunicato con essi e ha visto tante cose dell'altra dimensione. Luoghi (Focus) belli e brutti. Interessante questa NDE poiché il ragazzo afferma di aver visto "angeli con le ali" ( gli angeli in realtà non hanno ali ma una forte fosforescenza e brillano per questo più delle altre entità) e molte altre cose ed entità che sono incluse nella sua religione, compreso il "giudizio" di dio (nell'aldilà dio non giudica nessuno, il giudizio per come ce lo hanno insegnato le religioni non esiste, semmai è lo spirito stesso che giudica sé stesso ed è per questo spietato). Questo racconto sembra confermare ciò che disse lo scienziato Efremov che ebbe anche lui una vivida NDE:" Lì ognuno vede quello che vuol vedere", e collima con le rivelazioni di molte entità che affermano:" All'inizio si ha l'illusione di trovare ciò che uno si aspetta di trovare...ma poi, dopo qualche periodo (lì il tempo non esiste) l'entità comincia a capire e comprendere e quindi inizia a vedere l'aldilà per come è e non per come glielo hanno raccontato.

VALERIA BIAGGIO: "SONO STATA NELL'ALDILA'. HO VISTO COSA C'E' DALL'ALTRA PARTE"

Valeria Biaggio - Sono stata nell'aldilà e ho visto cosa c'è dall'altra parte.

"Ebbi la sensazione di andare verso un mondo meraviglioso e ne avevo la certezza. Alla fine di quel tunnel vi era un mondo stupendo… Non avrei mai voluto ornare sulla terra. Non esistono colori sulla Terra che possono corrispondere a ciò che ho visto nell’Altra Dimensione. Io non ho avuto assolutamente paura, anche se sapevo di lasciare una famiglia e due bambini piccoli. Come sono stata spinta in questo tunnel così poi sono stata tirata indietro e mi è quasi dispiaciuto quando mi sono risvegliata perché io stavo veramente bene. C’era una pace che sulla Terra non c’è. Io, dopo questa esperienza, non sono stata creduta e ho impiegato tanto tempo per capire anch’io che cosa era successo. Poi, effettivamente, la mia vita è cambiata totalmente sia sul piano fisico che morale, più che altro sul piano religioso, infatti sentivo la religione come dovere, un obbligo. Dopo la mia bellissima esperienza la fede per me è tutta un’altra cosa, comprendo meglio molte cose e soprattutto parlo, di quando in quando, con un Essere dell’Aldlà che mi sollecita a fare del bene. Un Essere che da quella esperienza in cui penso di essere stata vicina al Paradiso mi è rimasto accanto. Mi consola e mi esorta a fare del bene agli altri.”  

VIAGGI ASTRALI - ISTRUZIONI PER L'USO - MAESTRO LOBSANG T. RAMPA

Viaggi astrali: Istruzioni per l'uso  - (Maestro Lobsang T. Rampa)

In questo video ci sono ottimi spunti per provare ad uscire consapevolmente dal proprio corpo. Il maestro Lobsang T. Rampa spiega come è possibile fare viaggi astrali, quale è la condizione mentale da adottare, rischi e pericoli ( quasi nulli) e quali incontri si possono fare una volta usciti dal proprio corpo. E' spiegata una delle tante tecniche utilizzate da chi fa frequenti viaggia astrali e l'unico pericolo (se così si può dire) è rappresentato dalla paura di avere paura. Nei mondi astrali ( e spirituali) il pensiero è tutto. Tu crei col pensiero, ti muovi col pensiero ti rechi in luoghi lontanissimi col pensiero in un istante e praticamente il pensiero domina. Se adesso uno fa un viaggio astrale e ci va con la paura, beh...si possono vedere cose spiacevoli, forme ed entità non tanto gradevoli. Non può succederti nulla, sia chiaro. Nessuno può torcerti un solo capello. ma ci sono entità (spiriti burloni) che si divertono un mondo non appena pizzicano una persona paurosa. Si fanno delle grasse risate a spaventare quella persona, ma possono fare solo quello e cioè, spaventarti e basta. Ripeto. Nessuno può farti nessun male!!! 

VIDEO DEI MONDI ASTRALI - TECNICA FEEDBACK ITC - KLAUS SCHREIBER

Video dei mondi spirituali - Tecnica Feedback (ITC) Klaus Schreiber

Alcuni video metafonici dove si vedono volti, paesaggi, animali dei mondi spirituali ripresi con la tecnica FEEDBACK di Klaus Schreiber(ITC). Avviso gli utenti che la somiglianza delle immagini con il nostro mondo reale fisico e' normale e naturale. le entità ci hanno sempre detto che le regioni spirituali ( almeno quelle fino al 3° livello o "terza sfera") sono simili al nostro mondo ma affermano: "...senza le brutture del vostro mondo. Qui esistono case, parchi, edifici, fontane, alberi e fiori da voi sconosciuti ma non esiste tutta la sporcizia che c'è nel vostro mondo". Questi video sono ottenuti utilizzando una tecnica di "looping". Sarebbe in parole povere una telecamera (munita di videoregistratore possibilmente per registrare ogni singola immagine da analizzare successivamente) che guarda faccia a faccia un televisore (senza nessuna antenna e staccato da ogni fonte ricettiva di segnale elettromagnetico o digitale). L'immagine che si forma è un "loop" infinito. Bisogna "giocare con la luce che si forma e le strane forme che prendono corpo fino a delinearsi chiari alcuni volti umani o strutture o qualsiasi altra cosa.

AVV. VICTOR ZAMMIT: IL CASO ALDILA' - PROVE OGGETTIVE E INCONFUTABILI

Avv.Victor Zammit - "IL CASO ALDILA" - Prove Oggettive e Inconfutabili

Ci sono indiscutibilmente le prove scientifiche dell’esistenza della vita dopo la morte. L’avvocato Victor Zammit propone nel suo libro “UN AVVOCATO PRESENTA IL CASO DELLA VITA DOPO LA MORTE” ventitré diversi tipi di prove che mostrano come l’esistenza della vita dopo la morte possa essere dimostrata “assolutamente”. Il dottor Victor Zammit afferma che le prove che ha proposto verrebbero accettate dal tribunale supremo di qualsiasi paese civile. Alcune prove scientifiche comprendono: a) Il fenomeno delle voci elettroniche (voci di spiriti registrate su nastro), transcomunicazione strumentale (comunicazione bidirezionale con i trapassati); b) Esperimenti di SCOLE (piccola cittadina della Contea di Norfolk in Inghilterra; che è stata la base operativa per una serie di oltre 500 esperimenti sull'aldilà), c) Esperienze di uscita dal corpo; d) Esperienze di premorte; e) Materializzazioni empiriche; f)Trans-medianità e psico-medianità, poltergeist, xenoglossia e reincarnazione, corrispondenze incrociate.
In relazione al tema delle materializzazioni, l’avvocato discute inoltre la formula del prof. Albert Einstein E=mc2.

ELLEN TERRY - BREVE DESCRIZIONE DELL'ALDILA' TRAMITE IL FENOMENOP DELLE VOCI DIRETTE

Ellen Terry: Breve decrizione dell'aldilà tramite il fenomeno delle "voci dirette"

Un grazie infinito a George Woods (1890-1983) e la signora Betty Greene (deceduta nel 1975, che faticosamente hanno registrato le voci dirette sul loro registratore e facendone uno scopo di vita per copiarli per tutti coloro che hanno fatto richiesta, senza motivi finanziari o secondi fini. Tutte le comunicazioni sarebbero state di interesse esclusivamente personale, se non fosse che sono state registrate, dapprima su nastri di filo metallico o di carta, poi successivamente su nastri di qualità migliore. Nel 1956, registrarono la voce di Ellen Terry, (vedi foto), una famosa attrice britannica, che morì nel 1928, e disse a loro: "State per ricevere notevoli comunicazioni. Suggerisco di registrare questi contatti regolarmente, per rendere possibile questo ponte che è stato volutamente organizzato per far si che voi registriate ogni parola. I nastri registrati ci danno (a noi spiriti, ndt) la possibilità di raggiungere molte persone in tutto il mondo. Faremo arrivare varie anime da vari ambiti per tenere conferenze e lezioni. Abbiamo bisogno di volonterosi che stiano al vostro fianco". 

SPIRITO LUCIUS CANTA ANTICA NENIA ROMANA DI 2500 ANNI FA

Spirito Canta Antica Nenia Romana - Voce Originale

Il 31 agosto 1964 si svolse in Inghilterra una sessione medianica con Leslie Flint (uno dei rari medium dotati di ectoplasma) dove più entità provenienti dall'Impero Romano desideravano parlare tramite " voce diretta". La prima entità che si presenta è una donna che canta un'antica nenia romana. Subito dopo interviene "Micky" ( entità assistente di Flint - un bambino australiano che vendeva giornali per strada, uno "strillone", morto i primi dell'800 investito da una carrozza trainata da cavalli, come spiegò lui stesso in altra sede) dice che ci sono un certo numero di entità in attesa di parlare, tra cui un egiziano. Subentra uno spirito che si identifica come "Lucius", dice che fu un membro dell'esercito dell'Impero Romano. Era conosciuto anche come "Luquilus." Afferma di aver presidiato come soldato romano in Inghilterra per qualche tempo e cita una posizione : "Verulamium", come il terzo più grande insediamento romano in Inghilterra ( gli assistenti la identificano come l'attuale Saint Labans o qualcosa simile). La sessione si svolge in lingua inglese, I'm sorry :) 

OSCAR WILDE IN DIRETTA DALL'ALDILA'
VOCE ORIGINALE

OSCAR WILDE: In diretta dall'Aldilà - Voce originale di Oscar Wilde (Voices Direct System)

Il famoso poeta e drammaturgo irlandese morì a parigi nel 1900. A quel tempo era caduto in disgrazia nella società dei benpensanti. In seguito fu acclamato come artista di spirito brillante e fantasia esuberante. Oscar Wilde si è manifestato in spirito nello stesso modo faceto e sarcastico per come era conosciuto sulla terra da vivo. In un primo momento non era chiaro chi stesse parlando. Quando la signora Betty Greene chiese il suo nome, la voce rispose:" Il mio nome mi ha creato una grande quantità di problemi quando ero dalla vostra parte (sulla terra)" la voce è stata possibile ottenerla grazie al famoso medium inglese LESLIE FLINT, uno dei rari medium dotati di ECTOPLASMA, sostanza che le entità utilizzano per costruire una specie di laringe in modo da poter provocare il suono della propria voce.  

RAUDIVE DECEDUTO DA 18 ANNI TELEFONA AL SUO AMICO GEORGE MEEK - AUDIO ORIGINALE

Raudive morto da 18 anni telefona al suo amico  G.Meek. (audio originale)

Konstantin Raudive (morto nel 1976) telefona nel 1994 a G.Meek. Nel 1994, sperimentatori di trans-comunicazione strumentale in Lussemburgo, Germania, Brasile, Svezia, Cina e Giappone ricevettero telefonate paranormali dal Dott. Konstantin Raudive che era morto nel 1976 (Kubris e Macy 1995: 14). Queste chiamate vennero registrate e analizzate da esperti di voci. Da allora le comunicazioni bidirezionali sono proseguite e nel 1996 una conversazione tra il Dott. Konstantin Raudive e Mark Macy durò 13 minuti (video della Ricerca sulla Continuità della Vita ­ ITC Today 1997 ). Tra questi, ricevette anche la telefonata il suo carissimo amico e ricercatore sulle ITC George Meek. In questo video, la storica telefonata. (sub-ITA) 

Dr. RAYMOND MOODY jr. - LA VITA OLTRE LA VITA TESTIMONIANZE DI PERSONE VITTIME DI  N.D.E.

Dr.Raymond Moody jr. - "LA VITA OLTRE LA VITA" - [Testimonianze]

Dal libro del dr. Moody - testimonianze di persone morte e ritornate in vita. Ecco cosa è loro accaduto e quello che hanno visto. Esiste una vita dopo la vita? In quale forma? A queste domande eterne e inevitabili Raymond A. Moody risponde in modo nuovo, basandosi su racconti e testimonianze di persone che dopo aver "vissuto" la morte hanno potuto riferire le loro esperienze. Per molti di loro la condizione di pre-morte ha cambiato profondamente il modo di concepire la propria esistenza, ampliando gli orizzonti di conoscenza e stimolando la riflessione sui fini ultimi dell'uomo. La loro esperienza si configura così come una grande avventura intellettuale e spirituale, all'incrocio fra scienza, religione e filosofia. 

ANITA MOORJANI: "NELL'ALDILA' SONO GUARITA DAL CANCRO" - SUB ITA

ANITA MOORJANI - "Nell'Aldilà sono guarita dal cancro" - [Sub-ITA]

"Ho avuto la possibilità di tornare indietro? oppure di restare dov'ero. Scelsi di ritornare quando ho capito che il paradiso è uno stato mentale, non un luogo da raggiungere." (Anita Moorjani)
Nata e cresciuta in una famiglia tradizionale hindu, fin da bambina Anita è stata condizionata dagli usi e costumi della cultura e della religione. Dopo anni di dure lotte per seguire il proprio cammino cercando di soddisfare le aspettative degli altri, una meravigliosa rivelazione l'ha portata a scoprire il potere creativo dell'universo e alla realizzazione di cose che non avrebbe mai creduto possibili.
Infatti, colpita dal cancro, dopo quattro anni di propagazione della malattia in tutto il corpo, Anita cadde in uno stato di prostrazione tale da accedere a una esperienza di premorte grazie alla quale ottenne la rivelazione del suo valore intrinseco in quanto essere umano... e scoprì anche la causa reale della malattia. Dopo aver ripreso conoscenza, le sue condizioni di salute migliorarono rapidamente e poté lasciare l' ospedale senza che ci fosse più alcuna traccia del cancro nel suo corpo! 

ATTIVAZIONE DEL DNA - TECNICA PER SROTOLARE IL 90% DEL DNA NON UTILIZZATO

Attivazione del DNA - Tecnica per srotolare il 90% del DNA non utilizzato.

Fare questo esercizio la sera (utilizzare possibilmente cuffiette). Il vostro DNA si srotolerà attivando il restante 90% che non utilizzate. All’inizio fu battezzato “Junk DNA”: niente più che DNA spazzatura. Ma queste sequenze di DNA non-codificante – che occupano ben il 98% del genoma umano – continuano a riservare sorprese agli scienziati che le studiano, dimostrando di essere molto più di inutile spazzatura genetica.
Uno studio pubblicato dalla rivista Science ha rivelato il ruolo di circa cento varianti genetiche nell’insorgenza di alcuni tipi di tumore, tra cui il carcinoma mammario e quello alla prostata. I ricercatori – riuniti in un consorzio che ha congiunto gli sforzi di diversi Paesi – hanno ideato un nuovo sistema che permette di mappare varianti di sequenze geniche che, pur non codificando per proteine, hanno comunque un ruolo molto importante nel regolare la funzione di altri geni.
 

MARCELLO BACCI: "VOCI DALL'ALDILA" - I DEFUNTI NON SONO MORTI

MARCELLO BACCI - VOCI DALL'ALDILA' (I defunti non sono morti!)

In questo video è possibile ascoltare alcune voci di entità che ci avvertono e ci illuminano su alcuni aspetti della vita e della morte. Presenti nel video (la voce) anche il compianto Avvocato Capitani, grande amico e collaboratore di Marcello. Presente anche il dr. Alfredo Ferraro che inizia un dialogo interessante con una entità che gli spiega alcune cose, e cosa sorprendente, l'entità lo chiama per nome. Un bel video da vedere. Dal minuto 16.08 subentra una voce profonda che lascia perplessi bacci e i suoi collaboratori, dice: "Nessuno è così vicino a dio come un ateo. Tu non mi cercheresti se non mi avessi trovato" e aggiunge: " TRANQUILLITÀ' IN QUESTA ESPERIENZA. DIO E' LO STESSO SILENZIO FINO AL PUNTO DA FARTI PAURA". Le voci in questo video sono tutte più o meno molto interessanti e alcune dicono messaggi di una certa profondità che varrebbe la pena soffermarsi a riflettere. 

MADRE TELEFONA DALL'ALDILA ALLA FIGLIA ANTONELLA PER UN LIEVE RIMPROVERO

Telefonata dall'aldilà alla figlia

La mamma di Antonella viveva in Calabria. Muore il 14 febbraio 2012. Il 29 maggio, tre mesi dopo la morte, Antonella riceve una strana telefonata al cellulare, dove riconosce la voce della madre (defunta) e gli dice dispiaciuta, in dialetto calabrese, qualcosa riferito ad un fatto che lei non conosceva quando era in vita: "CI'A DASTI RI SOLDI" che tradotto dal dialetto calabrese (anche le sfumature della frase) significa "GLIENE HAI DATI TANTI DI SOLDI" riferendosi a qualcuno che la figlia ha effettivamente aiutato nel passato prestandogli grosse cifre di denaro (come mi ha confermato Antonella quando mi ha fatto pervenire questo file registrato della telefonata. Subentrano anche strane voci che esprimono diversi concetti, in certi punti risulta incomprensibile qualche parola. Questo è un file di prima mano e inedito poiché mi è stato inviato personalmente da una iscritta al mio canale YouTube. 

AMANDA CABLE: "LA MIA ESPERIENZA DI PRE-MORTE MI HA CAMBIATA PER SEMPRE"

AMANDA CABLE - "La mia esperienza di pre-morte mi ha cambiata per sempre"

Nel settembre 2003, il cuore di AMANDA CABLE si è fermato. La donna ha perso conoscenza ed era sul punto di morte. Come ha detto, dopo l'incidente, si esteriorizzò (uscì fuori dal suo corpo) e se ne andò verso una luce immensa. Nel tunnel Amanda vide sua figlia Ruby. Prima di andarsene aveva inviato un messaggio telepatico alla ragazzina dicendogli di prendersi cura di suo padre e dei suoi fratellini gemelli. La ragazza indossava una uniforme scolastica. I suoi capelli erano "a grappolo". Ruby nel tunnel cercò di distrarre la madre dal tunnel e dalla luce, e quando Amanda è arrivata sulla soglia di fronte a "un cancello", questo è stato richiuso con violenza in modo che la donna non poté passare attraverso. Successivamente Amanda Cable riprese conoscenza. Con il marito seduto sul letto, questi gli mostrò una foto con l'immagine della figlia. Era la sua Ruby con i capelli " a grappolo" nel suo primo giorno di scuola (Amanda era allora in coma). La ragazza indossava la stessa divisa e aveva i capelli raccolti in due alla sommità della testa proprio come Amanda la vide nel tunnel.

LUCIO BATTISTI - CANZONE POST-MORTEM - L'ARCOBALENO

Canzone Post Mortem - LUCIO BATTISTI  - "L'ARCOBALENO"

Adriano Celentano che l'ha pubblicata nell'album "Io non so parlar d'amore" del 1999, ha un origine avvolta nel mistero. Sarebbe stato, infatti, lo spirito di Lucio Battisti ad un anno dalla sua scomparsa ad indicare, attraverso una medium, al celebre compagno di lavoro l'idea ed alcune parti del testo, oltre al titolo stesso della canzone. Tutto iniziò con un sogno particolarmente nitido fatto da Mogol durante una notte in cui Battisti indicò l'arcobaleno come ponte tra noi e l'aldilà.
In seguito a questo sogno una medium che spesso ha collaborato con le forze dell'ordine, il cui nome non è mai stato rivelato, chiamò la segretaria di Mogol dicendo di aver avuto contatti da parte di Battisti ma Mogol non diede peso a quelle parole dicendo di voler proprio sentire queste storie e solo dopo un episodio inspiegabile e paranormale accadutogli decise di approfondire la questione.
 

GIULIANA CONFORTO - ASTROFISICA: "NOI VEDIAMO SOLO IL 5% DELLA MATERIA TOTALE"

G.Conforto - Astrofisica: "Noi vediamo solo il 5% della materia totale"

In questa intervista l'Astrofisica Giuliana Conforto dice:- "La materia che noi possiamo vedere è solo il 5% mentre il 95% è invisibile. Esistono tre tipi di materia. Essa può coesistere nelle tre forme all'interno del corpo umano. La morte può essere il distacco del corpo di luce da quello fisico, ma l'identità resta nel corpo di luce a noi invisibile." Incredibilmente, la scienza è consapevole che solo il 5% della materia è visibile dai nostri sensi mentre la famosa "massa oscura" resta il 95%. Purtroppo tutto ciò che la scienza non può misurare, per essa "non esiste"! Anche il pensiero esiste ma non si vede e non si può misurare; così come le idee;la scienza commette il grave errore di escludere una componente fondamentale, anzi, la più importante, quella che giustifica tutto ciò che esiste e la vita stessa; la Coscienza e la consapevolezza, in una parola l'Anima. Mentre la consapevolezza si può aumentare, la Coscienza resta sempre quella, statica e immobile, senza variare mai. 

LA COSCIENZA PERTURBA LA MATERIA! ESPERIMENTO DI FQ "DELLA DOPPIA FENDITURA"

LA COSCIENZA PERTURBA LA MATERIA - L'incredibile esperimento di FQ detto "Della doppia fenditura"

Il famigerato "Esperimento della doppia fenditura" di FQ che sta facendo impazzire da anni gli scienziati. La particella sparata su uno schermo dove vi è anteposto un pannello con due fenditure, se osservata allora è solida e si comporta come un corpo solido....mentre se non è osservata da nessuno allora diventa onda e lascia sullo schermo onde di rifrazione e per stupire ancor di più, ESSA È PENETRATA CONTEMPORANEAMENTE NELLA FENDITURA "a" E "b"! Com'è possibile? La particella sa quando è osservata e quando no? Questo esperimento fece pronunciare ad Albert Einstein la famosa frase:"Anche se nessuno la guarda, preferisco pensare che la luna sia la fuori al suo posto e non che sia solo un concentrato di onde". Ma la cosa sorprendente fu quando gli scienziati installarono una micro-telecamera così da osservare in seguito come si era comportata la particella; niente da fare. la particella sembra sapeva di essere spiata e si è comportata da corpuscolo solido.

Allan Kardec - Le rivelazioni degli spiriti

LIBRI CONSIGLIATI

Alleanza - Anne Meurois Givaudan
Amadeus Voldben - La Reincarnazione - Verità antica e moderna
Antiche terapie essene e lettura dell'aura - A.Givaudan
Arthur Schopenhauer - Memoria Sulle Scienze Occulte
Avventure Fuori dal Corpo - William Buhlman
Che cosa è lo spiritismo - Allan Kardec
Cielo e Inferno - Allan Kardec
Chico Xavier - Emmanuel-2000 anni fa
Cronaca di una disincarnazione - Meurois/Givaudan
Dalla sottomissione alla libertà - Daniel Givaudan
Dialoghi con laldilà di Friedrich Jurgenson
Dopo la Morte - Leon Denis
Franchezzo, un viaggiatore nel mondo dello spirito . A.Farnese76
Gli esiliati di Capella - Edgard Armond
I miei viaggi fuori dal corpo - Robert A. Monroe
Il caso Al di la - prove oggettibili ed inconfutabili - Victor Zammit
Il Lato Attivo Dell'Infinito - Carlos-Castaneda
Il libro degli Spiriti di Allan Kardec
Il libro dell'Aldilà - Conan Doyle
Il mondo invisibile - Ken Akehurst
Il Tunnel per l'Eternità - Dannion Brinkley
Voci nel buio - Lesliel Fint
Istruzioni dall'Aldilà - Federico Cellina
Footer

All rights reserved - © copyrigh Mario Palestro - mapale@email.it