Crea sito
 


Iscriviti al canale Youtube
JESUS CHRIST SUPERSTAR
PATERNOSTER
MARCELLO BACCI
OSCAR WILDE
ELLEN TERRY
KONSTANTIN RAUDIVE
LO SCIENZIATO RITORNATO DALL'ALDILA'

HOME   RITORNO DALL'ALDILA'   ARTICOLI   FOTO   TIMESTREAM   SUICIDIO    ALLAN KARDEC   VOCI DI M.BACCI   LIBRI   TABELLA   I MORTI DICONO   LIVELLI    DIO E MAMMONA


NEL 1952 DURANTE UN ESPERIMENTO ACUSTICO CON IL MAGNETOFONO,  PADRE GEMELLI
SENTE E REGISTRA LA VOCE DEL GENITORE DEFUNTO:-
"Zuccone, certo che ti aiuterò. Io sono sempre con te."
Papa Pio XII disse: "L'esistenza di questa voce è assolutamente un fatto scientifico e non ha nulla a che fare con lo spiritismo; Questo esperimento potrebbe divenire la pietra angolare di un edificio per ulteriori studi scientifici"

Padre Pellegrino Ernetti Padre Agostino Gemelli Il magnetofono di Padre Gemelli protagonista dell'evento paranormale

Nei primi anni 1950, due sacerdoti cattolici, padre Ernetti e Padre Gemelli , sono stati in stretta collaborazione nella ricerca musicale. Padre Ernetti era uno scienziato rispettato a livello internazionale, un fisico e filosofo, e anche un amante della musica. Padre Gemelli è stato presidente della Pontificia Accademia. Il 15 settembre 1952, mentre Gemelli ed Ernetti stavano registrando un canto gregoriano, il filo sul proprio magnetofono si rompeva continuamente e quindi bisognava sostituirlo con pazienza certosina. Esasperato, Padre Gemelli alzò lo sguardo in alto e chiese aiuto a suo padre defunto. Lo faceva sempre per abitudine, ogni volta che si esasperava per qualcosa. Con stupore i due uomini, udirono la voce del padre di Gemelli, che rimase registrata sul magnetofono, il quale diceva: "Certo che ti aiuterò. Io sono sempre con te."
Hanno ripetuto l'esperimento, e questa volta una voce molto chiara con una vena di ironia diceva:
"Ma Zuccone, è chiaro, non sai chi sono io?" Padre Gemelli fissò il nastro. Nessuno conosceva il soprannome con cui suo padre lo aveva preso in giro con quando era un ragazzo. Infatti, spesso chiamava col soprannome "zuccone" il figlio. Gemelli allora si rese conto con sconcerto che stava realmente parlando con suo padre. Anche se la sua gioia per la sopravvivenza apparente di suo padre era immensa, essa fu mescolata a una certa paura. Pensò:-" Ho alcun diritto di parlare con i morti?" Alla fine i due uomini visitarono Papa Pio XII a Roma. Padre Gemelli, profondamente turbato, raccontò al Papa l'esperienza vissuta. Con sua sorpresa, il Papa gli diede una pacca sulla spalla e disse: "Caro padre Gemelli, davvero non si deve preoccupare di questo. L'esistenza di questa voce è assolutamente un fatto scientifico e non ha nulla a che fare con lo spiritismo. Il registratore è totalmente obiettivo. Esso riceve e registra solo onde sonore da qualunque parte provengano. Questo esperimento potrebbe divenire la pietra angolare di un edificio per gli studi scientifici che rafforzerà la fede della gente nell'Aldilà ".